Nipoti di Babbo Natale. Volete esserlo anche voi?

Nipoti di Babbo Natale. Volete esserlo anche voi?

Nipoti di Babbo Natale è un’iniziativa che ho scoperto solo pochi giorni fa e che nel giro di pochi minuti è riuscita a dare un senso a questo Natale che personalmente sto vivendo con mestizia.

In cosa consiste questo progetto? Semplicemente nel regalare ad una persona anziana in una RSA un po’ di felicità per Natale esaudendo un suo desiderio.
Esprimere un desiderio e vederlo esaudito non è cosa da poco conto per una persona anziana ospite di una casa di riposo. Quello di una RSA è un contesto in cui gli anziani hanno poco potere decisionale ed esprimere un bisogno e vederlo realizzato diventa un momento di gratificazione personale.

Nipoti di Babbo Natale

Le RSA che partecipano al progetto. Foto tratta dal profilo instagram di Nipoti di Babbo Natale

Ora vi chiederete quale attinenza abbia un blog di viaggi con un’iniziativa che ha a che fare con il sociale. Assolutamente nessuna! Ed allora perché vi parlo di Nipoti di Babbo Natale? Perché è la cosa più bella che mi sia capitata in questo anno da dimenticare e perché vorrei che questa iniziativa raggiungesse il maggior numero di persone.

Tutti noi abbiamo sofferto per familiari ed amici che non abbiamo potuto vedere per mesi ma se c’è qualcuno che non può contare ancora su abbracci, calore familiare e festività in compagnia di parenti o amici quelli sono gli anziani nelle RSA. Mi si stringe il cuore ogni qualvolta vedo in TV le immagini delle Stanze degli Abbracci.  

Come si diventa Nipoti di Babbo Natale?

Diventare nipoti di Babbo Natale è molto semplice. Basta andare sul sito di Nipoti di Babbo Natale alla sezione desideri.

Nipoti di Babbo Natale

Foto tratta dal profilo instagram di Nipoti di Babbo Natale

Qui troverete un elenco di nomi ed il desiderio da esaudire con una breve motivazione.  Scegliete chi volete rendere felice e cliccate su Voglio Regalare. Comparirà un form in cui dovrete inserire i vostri dati (davvero pochi, quelli essenziali). Verrete contattati per email o telefono da un responsabile della casa di riposo con cui vi accorderete per l’invio del dono o per la realizzazione di una esperienza.

Non sorprendevi di trovare la sezione vuota. Significa semplicemente che in quel momento tutti i desideri pubblicati sono stati esauditi. Sono le stesse RSA che partecipano all’iniziativa ad inserire giornalmente i desideri degli ospiti. Ed i desideri, e questo è bellissimo, vanno a ruba.

Nipoti di Babbo Natale

Foto tratta dal profilo instagram di Nipoti di Babbo Natale

La prima volta che ho provato ad esaudire i desideri me li sono letteralmente visti soffiare sotto il naso uno ad uno. Non facevo in tempo a leggere la storia ed il desiderio di un anziano che qualcuno lo esaudiva. Un nano secondo di delusione ma poi tanta gioia. Perché se non ci sono desideri vuol dire che sono stati realizzati.

Nipoti di Babbo Natale

Foto tratta dal profilo instagram di Nipoti di Babbo Natale

Ve lo dico già, una volta che avrete realizzato un desiderio non riuscirete più a smettere. È stato così che prima è venuto quello di Dino, poi di Iolanda ed infine di Marisa. E so che verranno altri nomi perché è impagabile sapere di poter rendere qualcuno felice facendogli sentire di non essere solo. 

Il primo pacco è già in viaggio. Quello per Iolanda e Marisa, ospiti nella stessa RSA, partirà domani. L’educatrice con cui sono in contatto mi manderà un video delle mie nuove nonne e mi ha chiesto se mi va di salutarle con una videochiamata il giorno di Natale. Sarà un momento per trasmettere quel calore di cui, quest’anno più che mai, hanno bisogno.

Possiamo essere eroi, solo per un giorno. Così cantava David Bowie.
Possiamo. Sì.