Sunshine Blogger Award 2018

Mi sono avvicinata solo un anno fa al mondo del blog anche se era tanto che sentivo il desiderio di parlare dei miei viaggi e delle mie sensazioni. Essere nominata per il Sunshine Blogger Award 2018 dagli amici Lemu Rino e Lemu Rina di Lemurinviaggio,  uno dei blog più unconventional e ricchi di curiosità che abbia mai letto, mi riempie di orgoglio e mi fa pensare che forse non sto facendo proprio male. Se sono riuscita a trasmettere anche un po’ di gioia nei miei racconti e a far sorridere chi si è fermato a leggere allora sento di aver centrato una parte dei miei obiettivi. Grazie amici Lemuri per avermi nominata!

sunshine blogger award

Di cosa parla il tuo blog?

Si tratta di racconti di viaggio, parlo di quello che ho vissuto, delle emozioni provate. Di cibo, che adoro. Ma parlo anche di tradizioni, di curiosità legate alle terre che mi sembra di conoscere meglio.
Il mio blog è un diario in cui il racconto si mescola ai sentimenti che provo. O almeno lo spero.

Dove hai fatto il tuo primo viaggio all’estero?

Il mio primo viaggio in assoluto all’estero è stato a Berlino. Un viaggio lunghissimo perché è durato un anno. Un viaggio indimenticabile.

Preferisci il mare o la montagna?

Nonostante viva sul mare non ne sono una grande amante. Più che una lucertola che ama stare sdraiata al sole preferisco fare l’orso polare al freddo. Mi piace però la solitudine del mare in inverno, il suo aspetto imbronciato durante le tempeste. Adoro i porti. Il mio amore per i boschi mi fa preferire la montagna anche se non ci sono mai stata.

Ti piace assaggiare piatti tipici di altri paesi?

Sono una mangiona e nel mio blog non mancano gli articoli sui piatti che ho provato in viaggio. Devo provare tutto (ad eccezione dei vermi, quelli proprio non ce la posso fare a mangiarli). Prima di partire mi informo sempre sui piatti tipici. Il motivo è presto detto: non mi voglio perdere nulla! Il risultato è che torno dai viaggi sempre con qualche kg in più. Tuttavia ho oggettivamente avuto difficoltà con il cibo in Cina. Lo stinky tofu sarà un’esperienza che difficilmente dimenticherò!

Cosa ti spinge a viaggiare?

Viaggio perché è una delle poche cose che mi fanno davvero star bene. Del viaggio mi piace tutto, persino l’attesa in aeroporto. Mi piace scoprire nuove realtà, il cibo, la lingua, la cultura. Motivo per cui finisco molto di più per girare per le strade che nei musei. Voglio scoprire le storie dietro ciò che vedo.

Che musica ascolti in auto?

Non sono una grande amante della radio per mancanza di pazienza.  Sono infatti una di quelle persone che fa zapping continuamente alla ricerca della sua canzone preferita. Viaggio perciò con i miei cd o le compilation. Musica indie inglese principalmente e cantautori italiani. Ma non mi preparo niente in anticipo. Mi guida la passione del momento.

Hai mai provato sport estremi?

Sono una fifona conclamata. Non ho nemmeno mai fatto tuffi in mare. Questo la dice lunga sulla mia propensione a praticare sport estremi. Però mi sono appassionata ai cani da slitta. Si può considerare uno sport estremo?

Ti piace viaggiare in gruppo o da sola?

Le mie esperienze di viaggio in gruppo sono state decisamente negative, le evito ormai da diversi anni perciò. Per molto tempo ho viaggiato da sola, ma non è facile stare soli con sé stessi. Poi io non sono una persona particolarmente estroversa e questo rende l’interazione molto più difficile. Nonostante i limiti del viaggio in solitaria non me ne sono mai voluta privare. In alcuni casi è stata una fuga necessaria quella del viaggio con me stessa. A volte il nostro stato d’animo lo richiede. Da alcuni anni però viaggio in coppia con il mio compagno. Ci legano gli stessi interessi e le stesse passioni. Cosa posso volere di più?

Hai mai fatto un viaggio on the road ?

Non tanti quanti avrei voluto. Ho amato tantissimo un on the road alla Thelma and Luise (anche se eravamo in tre) tra Devon e Cornovaglia. Non guidando e viaggiando da sola ho ovviato il problema con degli on the rail, ma non so se vale!

Quali paesi d’Oriente ti affascinano di più?

Finora sono stata solo in Giappone e Cina anche se quest’ultima l’ho vissuta limitatamente al mio lavoro. Il Giappone su di me ha suscitato sentimenti contrastanti. Una terra che indubbiamente mi ha affascinato ma che non ha fatto scattare in me il fatidico colpo di fulmine ad eccezione di Hiroshima. Certamente non la città più bella del Giappone ma capace di suscitare in me quelle emozioni che cerco in un viaggio.  Sogno da molto tempo il Vietnam e le steppe mongole.

Hai mai fatto viaggi last minute?

Purtroppo no! Non nego però che mi piacerebbe almeno una volta nella vita impacchettare la valigia in un’ora e partire senza aver programmato nulla.

Ecco le mie nomination!

Dovranno rispondere alle stesse domande:

1. La Simo in viaggio

2. Tips 4 trips

3. Una Nuova Meta

4. Città Meridiane

5. Viaggi che mangi

6. Il mondo di Athena

7. In viaggio con Monica

8. Zaino e Valigia

9. Alla fine di un viaggio 

10. Capturing the world

11. La scimmia viaggiatrice

Le regole del contest che vi chiedo di seguire:

1. Ringraziare la persona che ti ha nominato e fornire un link al suo sito blog;

2. Nominare altri 11 blogger  a cui porre le 11 domande;

3. Informare i candidati del contest commentando uno dei loro post sui loro blog;

4. Elencare le regole e mostrare il logo del sole sul sito o sul post

12 risposte a “Sunshine Blogger Award 2018”

  1. Grazie Simo per aver partecipato e per le tue bellissime parole.
    Il mare in inverno, con quell’atmosfera un po’ malinconica, o in tempesta con tutta la sua furia, piace tantissimo anche a noi.
    E su “Voglio scoprire le storie dietro ciò che vedo”… sai già che è una cosa che abbiamo in comune.
    Un saluto e un abbraccio dai Lemuri

    1. Grazie mille ancora a voi! vi ho scoperto dopo essere entrata nel mondo di twitter grazie alle vostre leggende e curiosità sull’Islanda, terra che adoro, e da allora non sono più riuscita a fare a meno di leggervi!
      Un abbraccio
      Simona

  2. Grazie Simona! Non eravamo stati nominati e ci ha fatto un grandissimo piacere essere invitati al gioco proprio da te!
    Ci vediamo online la settimana prossima con il post e le nostre risposte 😊

    1. Rosalia, infatti ero stupita di non vedervi ancora tra i nominati visto che ci portate alla scoperta dell’Italia e della Puglia con le vostre meravigliose storie! Aspetto allora il vostro post!

  3. Grazie mille Simona per la nomination!! 🙂
    P.S.
    Sono curiosissima sullo stinky tofu!!

    1. Grazie a te che stai raccontando con il calore di noi pugliesi la mia terra e soprattutto perchè mi hai fatto scoprire la città più bella d’Italia: Genova!
      Qui https://wp.me/pa3hed-dF ho parlato del terribilissimo e temibilissimo stinky tofu 😀

  4. Simona abbiamo tantissime ma tantissime cose in comune! Dai kg in più al ritorno, dal piacere dell’attesa in aeroporto, passando dal lato “polar” fino al discorso radio! E anche stessa idea circa i viaggi di gruppo. Però un viaggio insieme a te, a quattro intendo, lo farei molto volentieri! I nostri LUI li mandiamo in birreria e noi andiamo in giro a fare danni da qualche parte! 😉 E per danno intendo ovviamente uno strepitoso trekking a cavallo nelle foreste norvegesi! 😉

    1. Daniela, infatti quando ti leggo, quando parli delle cose che ti piacciono io mi ci ritrovo tantissimo. Mi sono sempre definita un’orsa polare e poi ti ho conosciuta (anche se solo virtualmente) e ho scoperto che lì fuori c’era un’altra orsa con la mia stessa passione per il Grande Nord! e poi i cavalli. Ti dirò che sempre più spesso ringrazio il giorno in cui mi sono detta che era tempo di provare questo benedetto Twitter!
      Ma porca paletta sì che dobbiamo fare uno strepitoso trekking a cavallo nelle foreste norvegesi!

  5. Grazie mille per la nomination Simo! è bello poter conoscere un po’ piu nel dettaglio chi ti fa sognare e conoscere terre lontane. Poi dagli articoli secondo noi possono trasparire dettagli della nostra personalità che neanche gli amici più stretti conoscono! Io mi unisco a te e Daniela, il caldo australiano è bello, ma il fascino delle foreste norvegesi è irresistibile!😊

    1. Ecco..se ci sono due persone che ci fanno sognare di terre lontane siete proprio tu e Leonardo! Qui vogliamo tutti leggere del vostro on the road in Australia.
      Però a questo punto urgerà un on the road in terre nordiche!!
      Un bacio fin laggiù!

  6. Cara Simo, i tuoi sentimenti vengono sempre fuori nei tuoi racconti e quello del tuo viaggio a Berlino è uno dei post che più mi è piaciuto leggere di tutto il 2018!
    Così come piace la ricerca di ciò che ci sta dietro ai luoghi e alle cose che si vedono in viaggio: spesso ci sono storie incredibili, che fanno emozionare! 🙂
    Comunque…solo adesso mi sono accorto che abbiamo tante nomination in comune!!! Di una ne ero a conoscenza, ma delle altre no…beh, vorrà dire che abbiamo gli stessi gusti!!! :-*

    1. Caro Alessandro,grazie per le tue bellissime parole!non so se far trasparire i propri sentimenti sia ciò che si richiede ad un blog di viaggi ma io non riesco a farne a meno ed anche ciò che finisco per cercare quando voglio leggere di viaggi. Alla fine non sono le emozioni quelle che rendono un viaggio unico? Motivo per cui il vostro blog è tra i miei preferiti! La passione, i ricordi di infanzia che riemergono quando vivete nuove storie trasmettono emozioni. Rendete le vostre storie uniche!
      Sì, abbiamo gli stessi gusti e ne sono felice!!!😉

Lascia un commento

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto